DISPENSARIO PRINCIPALE

Great Nyamyumba: Salute

 

Il dispensario medico che dipende dall'Ospedale di zona di Munini e dal Ministero della Sanità è gestito da infermieri e assistenti.

Serve 14'925 persone dell’area circostante. 

 

Il direttore dell’ospedale di Munini Dr. Innocent Ndenbeyaho, prezioso sostenitore e supervisore, ci visita settimanalmente.

Le costruzioni dei recenti studi (dentistico, epilessia, ipertensione) sono state realizzate da Mabawa, che fornisce quando necessario medicinali e piccolo materiale sanitario: autoclave, microscopio elettronico, ecografo, EEGigrafo, vari tensiometri, ecc..

Seleziona una sezione per leggere i dettagli

STUDIO DENTISTICO

EPILESSIA

MATERNITÀ

IPERTENSIONE

 

Studio dentistico

 

Dopo il soggiorno di un medico dentista, membro di Mabawa, è emersa la necessità di costruire uno studio dentistico: infatti dalle statistiche risultava che il 54% delle patologie che si presentavano al dispensario erano di origine odontoiatrica e che nella zona non esisteva una struttura idonea per le cure.

 

La costruzione è iniziata nel gennaio 2012 ed è terminata nell’aprile 2012. Nella struttura si alternano dentisti europei e un dentista dell’Università di Medicina di Butare  presente in loco uno o due giorni alla settimana, a seconda del bisogno.

 

Progetto epilessia

 

Angela Casadei, tecnica di Neurofisiopatologia presso l’Ospedale Civico di Lugano, ha collaborato con Mabawa dal 2014 al 2017.

Grazie alle competenze acquisite seguendo un primo progetto MABAWA, presso l’ospedale di Mibilizi, dove è stata messa a contatto con la realtà Rwandese, ha accettato di concentrare le sue forze in questo campo a lei famigliare.

Ha così preso vita nel 2015 al dispensario di Nyamyumba (che serve 14’925 persone) il nuovo progetto “Epilessia”, iniziato con un EEGigrafo e il relativo software. 

Telesphore Vuguzigame, già responsabile delle cure neurologiche nell’ospedale di riferimento del nostro Distretto (Munini) è stato messo a disposizione del progetto e formato da Angela durante vari soggiorni: oggi è molto competente. Segue regolarmente seminari di formazione per migliorare la sua formazione e dal inizio 2018 inizierà un percorso per ottenere il Master in Neuro-physiology.

 

Dal 2014 il Professor Sebera, neurologo all’ospedale Ndera di Kigali è il nostro “tutor” e segue con molto interesse e passione il progetto. Viene mensilmente 2 giorni a Nyamyumba per monitorare il lavoro in genere ed in particolare i casi più complessi.

 

In Rwanda si stima che il 4.9% della popolazione soffra di epilessia, il che rende il progetto particolarmente necessario.

A luglio 2017 Telesphore riportava una casistica di 187 pazienti presentatisi alla clinica, 163 dei quali epilettici... e le cifre sono in continuo aumento.

 

Un locale per la diagnosi e cura dell’epilessia (foto in basso), estensione della struttura del gabinetto dentistico, è stato costruito ed è in uso da maggio 2017, agevolando notevolmente il lavoro che prima veniva svolto nell’anticamera del dentista!

 

Il progetto è costantemente in sviluppo e sono allo studio molti miglioramenti. Telesphore ha chiesto e ottenuto una borsa di studio per ottenere un master in tecnologia neurologica e segue regolarmente seminari di formazione.

 

 

La cooperativa Girokwizera, formata da 47 epilettici indigenti pazienti del nostro dispensario medico, ha chiesto e ottenuto un aiuto da Mabawa per poter pagare l’accesso alla “mutuelle de santé”, indispensabile per accedere alle cure.

 

Oltre all’aiuto finanziario ai membri e alle loro famiglie, sono state distribuite 29 capre ai più poveri per incoraggiarli.

​​​​​​​​​​​​​

 

Neo-natalità e ginecologia

In uso dal 2011 e poi ingrandita, oggi prende in cura tutte le donne e le mamme. Da febbraio 2018 vi è in uso un ecografo che permette alle donne incinte di fare i controlli sul posto e non dover percorrere un'ora (all'andata e una al ritorno) in moto sulla pista sterrata per recarsi all'Ospedale di Munini, dove fino ad oggi vi era l'unico ecografo della zona.

 

Centro diagnosi e cura ipertensione

L’ipertensione è il principale fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

A causa della comune mancanza di sintomi clinici, l’ipertensione rimane spesso non diagnosticata e trattata con ritardo.

L’aumento della percentuale di ipertensione in Africa è stato attribuito a una combinazione di fattori che includono l’invecchiamento della popolazione, così come i fattori derivanti dalla rapida urbanizzazione (ambiente edificato, dieta, stili di vita sedentari, esposizione al tabacco, bevande analcoliche e alcolici). Le conseguenze sono più devastanti tra gli africani e includono: insufficienza cardiaca anche grave, malattie renali croniche e cerebrovascolari e morte improvvisa. 

 

La necessità di un intervento sanitario per diagnosticare e trattare i fattori di rischio cardiovascolare si evidenzia nel 2017: uno screening su un campione di circa 800 persone al dispensario di Nyamyumba e all’ospedale di Munini conferma l’ipotesi che anche in una regione rurale e molto povera, l’ipertensione arteriosa è presente in oltre il 30% degli utenti.

 

Nel 2018 è stata formulata e presentata alle autorità una proposta per un “Progetto Capitale di Salute” che prevede un intervento mirato nei due dispensari e che vuole essere un modello di consulenza medica preventiva. 

 

Fase I: è fondamentale che la consultazione clinica sia funzionale e di facile accesso, in modo che la popolazione possa essere informata dei fattori di rischio.

Fase 2: il modello potrà essere successivamente trasferito in altri ospedali e centri sanitari del paese.

 

Siamo riconosciuti e abbiamo “l’endorsement” della World Hypertension League (WHL) e della Swiss Society of Hypertension (SSH):

un riconoscimento del programma che dà visibilità al progetto per finanziamenti e incrementa l'interesse delle autorità rwandesi.

Logo SSH ok.jpg
WHL logo ok.jpg

© Associazione Mabawa, Via del Sole 22, CH - 6943 Vezia, Tel.: +41 91 9673802, info@mabawa.org

  • Facebook App icona
  • Flickr App icona