Un progetto di sviluppo integrato

cartina

sat

sat

sat

Panoramica villaggio "satellitare"

Panoramica villaggio "ibrida"

Panoramica villaggio "mappa"



In RWANDA - Villaggio di Nyamyumba

Nyamyumba è stato costruito nel 1995 per dare rifugio ai sopravvissuti -tutsi e hutu moderati- del Genocidio del 1994. Per dieci anni sono rimasti privi di qualsiasi aiuto.

Nel 2005 Mabawa ha iniziato un progetto di sviluppo integrato per ridare vita alla comunità e tentare di riportare il villaggio all’autonomia.
Oggi la comunità ha ritrovato una vita dignitosa e una quasi totale indipendenza. Uniti in cooperative, con relativi comitati, gestisce tutte le attività con grande impegno.

photo
photo

Il villaggio si allarga: Nyakanyinya

Dal 2011, la decisione del Governo Rwandese di rivedere i confini, ha portato la vicina collina di Nyakanyinya (a maggioranza hutu) a far parte del territorio di Nyamumba. "Lavorare insieme per vivere in pace" è divenuta da quel momento la linea di condotta di Mabawa.
L'accesso all'acqua potabile, tramite un acquedotto, e l’adeguamento delle terre agricole (in partenariato con il Governo locale) sono state la piattaforma ideale per permettere ai due gruppi di lavorare insieme per il bene comune. Esiste oggi una cooperativa comune alle due frazioni, che gestisce i progetti.

photo
photo
photo
photo

Realizzazione del Progetto 2005-2013

• Educazione:

• Scuola dell'infanzia (70 bambini, due aule e un patio coperto).
• Scuola Primaria di 9 aule (fino a 600 bambini).
• Scuola Secondaria (300 allievi) - 10 aule, 2 refettori, cucina e uffici.
• Internato con dormitori, docce e servizi igienici.
• Foresteria per gli insegnanti residenti.
• Ogni estate organizziamo attività di “Summer School” con insegnamento della lingua inglese e animazione per i più piccoli con nostri volontari.

photo
2005
photo
Complesso scolastico
photo
Cucina
photo
Refettorio


Dormitori
Insegnanti


Allievi scuola secondaria

Borse di studio (clicca sul collegamento per i dettagli) Mabawa a studenti universitari del villaggio (nel 2013, 21 laureati e 14 in corso) e borse di sostegno ai giovani che seguono formazione professionale.

• Strutture:

• Un acquedotto fornisce acqua potabile e abbondante tutto l'anno a Nyamyumba e Nyakanyinya, tramite fontane sparse sul territorio.
La collina di Rubiha (Nyakanyinya) verrà collegata entro la primavera 2014.

• Un dispensario, gestito dal distretto, serve 13'000 persone ed è sostenuto da Mabawa con aiuti puntuali, medicinali e piccolo materiale.
Uno studio dentistico realizzato da Mabawa è operativo da maggio 2012 con presenza bisettimanale di un dentista dell'Ospedale Universitario di Butare.

• 81 case nuove, di cui 4 a Nyakanyinya. Nel 2014 è prevista la costruzione di nuove case.

• A luglio 2011 Nyamyumba è stata collegata alla corrente elettrica. Molte famiglie hanno chiesto un credito per allacciarsi (80 CHF, prezzo sussidiato), avranno così a disposizione una presa e una lampadina a basso consumo.

• Sviluppo agricolo:

• Nyamyumba: 50 ettari di terrazze radicali realizzate dalla comunità durante gli anni 2007-2012, divise in parcelle e distribuite alle famiglie della Comunità vengono coltivate sotto la responsabilità del comitato (eletto democraticamente).
I lavori previsti sono: mantenimento, coltivazione e rotazione delle semine (patate, frumento, fagioli, granoturco) e foraggio per il bestiame.
Nel 2011 è stato costruito un silo per la conservazione di sementi e altro.
Nyakanyinya: da luglio 2012 è in corso l'implementazione di 100 ettari di terrazze in partenariato con il Distretto (novembre 2012: 50 ettari in uso).
• Mucche: ogni famiglia ha ricevuto un animale (oltre 178 capi). Capre: vengono date a chi non è in grado di accudire una mucca. Galline: a tutti. • Sono state organizzate visite di studio a progetti locali: villaggio modello, coltivazione di banane e recentemente terrazze con relative cooperative che portano la comunità a migliorarsi costantemente.


• Microcrediti:

• Microcrediti Mabawa concessi a chi presenta progetti innovativi. Buona parte del villaggio ha raggiunto un livello di vita soddisfacente grazie allo spirito d'intraprendenza: sarte, piccoli commerci, falegnami, piccoli allevamenti, ...
• Un pulmino gestito da un autista del villaggio offre da maggio 2013 un servizio di collegamento con Butare (mercato, ospedale, commerci vari, ecc...) togliendo il villaggio dall'isolamento.

• Una panetteria, inizialmente finanziata da un microcredito, è oggi gestita autonomamente e vende pane in tutto il distretto.

• Casa Mabawa accoglie volontari ed ospiti del progetto Nyamyumba.

 

• Nella vicina fabbrica del tè di Mata, il nido dove le mamme raccoglitrici possono lasciare i bebè è in uso con due sale e patii coperti all'esterno. Ospita 30 bambini ed è in allestimento una lavanderia con annesso bagno. Il lavoro è svolto in partenariato con la direzione della fabbrica, sia sul piano finanziario che logistico.